Ok

Questo negozio utilizza i cookie e altre tecnologie in modo che possiamo migliorare la tua esperienza sui nostri siti

Riparti dall’happy hour: ecco come organizzare l’aperitivo perfetto nel tuo locale

Riparti dall’happy hour: ecco come organizzare l’aperitivo perfetto nel tuo locale

L’aperitivo al bar è il momento che tutti aspettano – non tanto per la formula ma più per l’atmosfera, per quella sensazione di spensieratezza che si respira a fine giornata, mentre si chiacchiera sereni con un drink in mano e qualche snack da sgranocchiare. Per i titolari di locali e caffè l’happy hour è una partita che, se giocata bene, è sempre vincente, perché permette di lavorare allo stesso tempo su due tipologie di clientela differenti, gli abituali e i nuovi frequentatori. Quali sono quindi i passaggi che dovresti seguire per organizzare un buon aperitivo nel tuo locale?



Il segreto è tutto nel buffet
Più è abbondante e variegato, più attira l’attenzione e instilla nei tuoi clienti la voglia di tornare: un buffet preparato come si deve fa la differenza nella scelta del locale per l’aperitivo. E visto che, soprattutto nel weekend, molti amano sostituire la cena spizzicando qualcosa al bancone del bar con in mano un bicchiere di vino, la proposta di finger food e stuzzichini dev’essere varia, fresca, veloce e colorata.



Ecco i nostri suggerimenti per un aperitivo coi fiocchi.

• Patatine, arachidi e taralli fanno aperitivo! Può essere un’idea quella di metterli in piccoli barattoli ermetici da portare al tavolo con le bevande o da disporre per tempo sul banco del buffet, così che i clienti possano servirsi da soli e lasciare a te il compito di preparare da bere.

• Il modo più facile per accontentare tutti è quello di preparare tramezzini e bruschette, con affettati, formaggi, verdure fresche e al forno. Anche grissini, pane e focacce sono sempre graditi! Perché non accompagnarli a salse homemade? Hummus di ceci, pesto di mandorle e pomodorini secchi, paté di olive sono ottimi abbinamenti.

• Prevedi l’uscita di almeno un primo piatto durante la serata. Nella frenesia dell’happy hour, la semplicità premia: prediligi insalate fredde di pasta o cereali a risotti elaborati. Se vuoi davvero viziare i tuoi clienti, però, puoi presentare dei cubotti tiepidi di lasagna al forno (tradizionale, vegetariana o con il radicchio, per esempio).

• Un vassoio di verdurine fritte o di olive ascolane mette a tutti il cuore in pace.

• Mini burger e polpette (sia di carne che di pesce) si trasformano in fantastici finger food. Infilzali su degli stecchini, vedrai come andranno a ruba!





L’organizzazione vuole la sua parte
Allestire un buffet con piatti e stuzzichini buoni e appetitosi è imprescindibile, ma ricorda sempre che l’aperitivo si gioca tutto anche su servizio e presentazione. Dedica al buffet uno spazio ben preciso, sia questo un unico bancone o diverse postazioni dislocate all’interno del tuo locale. Tutti devono potersi servire con facilità: disponi le pietanze con ordine e attenzione in più punti del buffet (con accanto posate, piattini e tovaglioli, meglio se biodegradabili) e provvedi a rifornire o sostituire quello che manca man mano che il cibo finisce.



La formula vincente rende felice il cliente
Tutte le sere o solamente in giornate precise? Quando preparare il buffet dell’aperitivo lo decidi tu. Soprattutto se non l’hai mai fatto, pianifica, tenta e verifica come va, saranno i tuoi clienti (e gli incassi) a farti capire come muoverti in futuro. Può essere un’idea quella di stabilire un tema e ricreare mood diversi a seconda dell’occasione (serata tapas, happy hour messicano, burger night sono solo dei suggerimenti). Valuta anche la possibilità di offrire delle promozioni o la formula buffet+consumazione, magari con un piccolo sconto sul secondo calice. Il cliente ne rimarrà soddisfatto e il passaparola è assicurato!

Vuoi sapere di più sui nostri piatti pronti? Vai allo store

I miei preferiti

0